Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 27548 - pubb. 25/06/2022

Liquidazione del patrimonio: è prededucibile anche il credito maturato dal professionista contabile che assiste il debitore

Tribunale Rimini, 14 Ottobre 2021. Est. Miconi.


Sovraindebitamento – Liquidazione del patrimonio – Compenso del professionista contabile che assiste il debitore – Prededucibilità ex art. 14 duodecies comma 2 l. 3/2012 – Sussistenza

Sovraindebitamento – Prededuzione dei compensi dei professionisti che assistono il debitore – Diversità di trattamento nelle procedure di sovraindebitamento – Difetto di coordinamento – Sussistenza



Al credito del professionista contabile che ha assistito il debitore sovraindebitato nella presentazione del ricorso per la ammissione alla procedura di liquidazione ex art 14 ter l. 3/2012 va riconosciuta natura prededotta  alla stregua della previsione contenuta nell’art. 14 duodecies comma 2 l. 3/2012, trattandosi di credito sorto “in funzione” della liquidazione, in quanto indispensabile per fornire allo stesso OCC i dati ed i documenti idonei alla ricostruzione della situazione economica e patrimoniale del debitore e funzionali alla strutturazione della domanda; né il contabile che assiste il debitore, in quanto professionista fiduciario da tempo a conoscenza della sua contabilità, è assimilabile all’ausiliario dell’OCC.

La previsione contenuta nell’art. 13 comma 4 bis della legge n. 3/2012 (come modificato dalla legge 176/2020 di conversione del decreto-legge n. 137/2020) , secondo cui “ i crediti sorti in occasione o in funzione di uno dei procedimenti di cui alla presente sezione, compresi quelli relativi alla assistenza dei professionisti, sono soddisfatti con preferenza rispetto agli altri....” ” , non è ripetuta nell’art 14 duodecies comma 2 per un mero difetto di coordinamento, in assenza di ragioni per diversificare il trattamento del compenso dei professionisti - fra i quali va certamente compreso il consulente contabile del debitore - nelle tre procedure di sovraindebitamento e tenuto conto della analoga previsione di prededuzione nelle procedure concorsuali “maggiori”, sulla base dell’art. 111 comma 3 l.fall. (Astorre Mancini) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Astorre Mancini del foro di Rimini

mancini@studiomanciniassociati.it

  

Il testo integrale